LIBERTY LINES
loading...

USTICA NON SOLO MARE

USTICA NON SOLO MARE

Sentieri archeologici sull'isola

Per scoprire i sentieri archeologici della “Perla Nera del Mediterraneo”l’ideale è raggiungere a piedi la zona centrale, dove si erge il Monte Guardia dei Turchi, alla sommità di un antico vulcano ormai estinto. Non lontano si trova la Rocca della Falconiera: una necropoli caratterizzata da tombe ipogeiche paleocristiane che venne scelta in età borbonica per erigere una fortificazione. La sua posizione dominante regala la vista di un panorama suggestivo e di ampio respiro. Dell’insediamento restano poche ma interessanti tracce, come ad esempio le cisterne scavate nella roccia e utilizzate per l’approvvigionamento idrico, gli utensili in bronzo, i mosaici, le monete, e le ceramiche databili tra il III sec. a.C. ed il I sec. a.C. Un altro sito archeologico a cielo aperto che merita una visita è il cosiddetto Villaggio dei Faraglioni, un insediamento risalente alla media età del Bronzo, ovvero a circa 3400 anni fa. Gli studi archeologici hanno rilevato una planimetria dal piano urbanistico organico, con capanne squadrate o arrotondate, spesso chiuse in recinto, con strade principali e secondarie. Rende il sito ancora più interessante la sua posizione: la zona -settentrionale- non proprio ideale dal punto di vista climatico o difensivo, è quella più battuta dai venti e da tempeste marine e anche a livello difensivo non doveva essere così riparata, perché senza possibilità di vista a Sud, da dove potevano venire gli attacchi. Probabilmente il villaggio funzionava come una sorta di calendario astronomico, per capire l'arrivo dell'inverno e poi della bella stagione, cosa che lo rende ancora più interessante agli occhi del visitatore.



/VEDI ANCHE

/CONTACT CENTER

ORARI
LUN - DOM 08:30 - 19:00